Streetspeak

Lo streetspeak è un slang di recente formazione, nasce come versione parlata dello slang – prevalentemente scritto – della rete (netspeak).
In termini di gioco il netspeak può essere considerato come la versione scritta dello streetspeak.

Alcuni termini
Monbatta – S. insulto generale di provenienza ignota, accostabile a “stronzo”.
Nub – S. “Incapace”, derivato da n00b.
Prontaku – S. “Segaiolo”, derivato dall’assimilazione tra “Pron” ed “Otaku”.
Vess – S. “Colletto bianco”, forse una degenerazione di “vest”.
Pon – V. “sconfiggere”, derivato da Pwn.
Ponadg – S. derivato dal verbo Pon.
Val – N. “saluto”, derivato dal Vale latino.
Numba – S. “nulla”, di derivazione incerta.
Iz – V. essere, derivato da is.
Haz – V. avere, derivato da has.
Ji – Pronome personale di prima persona, sia singolare che plurale. Derivato dal Francese Je.
Tu – Pronome personale di seconda persona, sia singolare che plurale. Derivato dall’italiano Tu.
Man – Pronome personale di terza persona singolare (plurale Manz), sia maschile che femminile. Derivato dall’Inglese “Man”.

Usi ed espressioni
Lo streetspeak si caratterizza per l’uso minimo di verbi, preferendo l’accostamento tra sostantivi e l’affidamento sul contesto per la comprensione della frase.
Quei pochi verbi presenti (come Pon ed Iz) non sono comunque mai coniugati.

“Val numba” – letteralmente “saluto nullo”, nel senso di “ti nego il saluto”; Considerato un insulto particolarmente gravoso fra i Punx, se accostato al morso del pollice può essere anche inteso come un invito a combattere.

“Ji iz ponadg” – letteralmente “Io è lo sconfiggiamento”, nel senso che “ti ho sconfitto”. L’utilizzo del gerundio (in questo caso addirittura in forma di aggettivo) del verbo al posto della coniugazione è caratteristica propria dello streetspeak.

Streetspeak

Devil's Bay: Mage Lord_MoltenPlastic Lord_MoltenPlastic